Caso clinico: corpo estraneo nasale (retrofaringe)

Segnalamento: Sashi, Lhasa Apso, femmina sterilizzata, 6.11.2005

Anamnesi: starnuto inverso (reverse sneezing)14075203_10153865935256245_735448025_o

Visita clinica: stertore nasale

Esami di laboratorio:

  • Profilo biochimico: nella norma
  • Ematologia completa (stato e differenziazione): leggero spostamento a sinistra dei neutrofili

Diagnostica per immagini:

  • Radiografie torace: nella norma

Laringoscopia e retrofaringoscopia: presenza di un corpo estraneo retrofaringeale

Terapia: rimozione endoscopica; dimesso con antibiotico (amoxicillina 20 mg/kg po bid)14074535_10153865935806245_1039118806_o

Commento: spesso i corpi estranei retrofaringeale sono visibili solo utilizzando tecniche diagnostiche avanzate (retrofaringoscopia). Una normale trazione del palato molle operata con il paziente in narcosi, non permette una visualizzazione completa della spazio retrofaringeale.

Baumstark Miriam, Dr.ssa med. vet, DACVIM (SAIM), specialista in medicina interna Galeandro Luca, Dr. med. vet, DACVIM (SAIM), specialista in medicina interna


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *