Avvelenamento da cioccolato nel cane

Le sostanze che provocano segni di tossicità presenti all’interno del cioccolato sono le metilxantine (primariamente caffeina e teobromina). Altri alimenti e bevande contenenti queste sostanze sono ad esempio il caffè e il thè.

Segni di tossicità sono descritti nei cani a partire dall’assunzione di 20 mg di metilxantine ogni chilogrammo di peso corporeo.

Dosi superiori ai 40-50 mg/kg possono causare aritmie cardiache; a cominciare dai 60 mg/kg insorgono sintomi neurologici (tremori e convulsioni). La dose letale minima è di 100 mg/kg. Un aumento dell’agitazione può essere visto con qualsiasi dose assunta.

Spesso il primo sintomo che mostrano i soggetti intossicati è quello della polidipsia (aumento della sete) seguito da vomito e diarrea.

Trattamento: induzione del vomito e carbone attivo (da somministrare ogni 6-8 ore). Importante: il vomito può essere indotto sino a 12 ore dopo aver assunto queste sostanze in quanto il cioccolato rimane a lungo nello stomaco (il mio consiglio è comunque quello di contattare il prima possibile il proprio veterinario di fiducia!).

La stimolazione dell’eliminazione attraverso il supporto con fluidi endovenosi risulta spesso vitale. In caso di aritmie cardiache bisognerebbe cominciare una terapia con beta-bloccanti.

Evtl. sono da inserire dei sedativi (in caso di forte agitazione) e degli antiepilettici (in caso di convulsioni).

Curiosità: le metilxantine possono essere riassorbite dalla parete della vescica urinaria; ne consegue che passeggiate frequenti o cateterizzazione possono diminuirne notevolmente l’assorbimento nel circolo sanguigno.

Prognosi: buona, escludendo i casi più gravi e quelli dove il proprietario aspetta troppo tempo prima di prendere contatto con il proprio veterinario di fiducia.

Qui di seguito una tabella con dei dati indicativi il contenuto di caffeina e teobromina nei diversi alimenti/bevande.

Prodotto Caffeina (mg/g) Teobromina (mg/g)
Caffè, grani 10-25 0
Espresso 60-150 mg ogni tazzina 0
Thè, polvere 30-50 0
Thè, bevanda 25-75 mg ogni tazza 0
Cioccolato bianca 0.03 0.01
Cioccolato al latte 0.2 2
Cioccolato nero 0.8 4.5
Cacao in polvere 3

26

Galeandro Luca, Dr. med. vet, DACVIM (SAIM), specialista in medicina interna Galeandro Miriam, Dr.ssa med. vet, DACVIM (SAIM), specialista in medicina interna

Letteratura:

  1. Bonagura J et al. Kirk’s current veterinary therapy XV, 2014

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *