Carcinoma del colon nel gatto

Introduzione: l’intestino crasso del gatto può essere affetto da diversi tumori. Il più frequente è il carcinoma (46%). Le altre possibili neoplasie sono il linfoma (41%), il mastocitoma (9%), tumori stromali, adenomi, polipi e plasmocitomi.

Segnalamento: gatti adulti o anziani sono perlopiù affetti. Secondo uno studio del 1997 (Slawienski et al.) l’età media dei pazienti colpiti da questa patologia è di 12.5 anni (6-18 anni).

Sintomi clinici: vomito, diarrea, ematochezia e perdita di peso sono i tipici sintomi.

Diagnosi: l’ecografia addominale può portare ad un primo sospetto; inspessimento dei diversi strati intestinali, perdita della normale stratigrafia, riduzione della motilità, accumulo di liquido perilesionale e linfadenomegalia meseraica localizzata o generalizzata il possibile quadro ecografico. Una diagnosi definitiva la si ottiene effettuando una colonoscopia con conseguente campionamento bioptico ed esame istologico.

Terapia: la terapia più indicata è la colectomia subtotale seguita da chemioterapia (dossorubicina). Prima di effettuare l’intervento è consigliato effettuare radiografie del torace per escludere la presenza di metastasi.

Prognosi: è da notare che gatti sottoposti a colectomia subtotale hanno prognosi migliore rispetto a pazienti ai quali viene asportata solo la massa (sopravvivenza media di 138 contro 68 giorni). Pazienti con presenza di metastasi hanno una sopravvivenza media inferiore (49 contro 259 giorni) (Slawienski et al.).

Segnalamento: gatto, femmina, 17 anni. Colonoscopia. Neoformazione del colon.

Galeandro Luca, Dr. med. vet, DACVIM (SAIM), specialista in medicina interna Baumstark Miriam, Dr.ssa med. vet, DACVIM (SAIM), specialista in medicina interna

Letteratura:

  1. Slawienski et al. Malignant colonic neoplasia in cats: 46 cases (1990-1996). JAVMA 1997

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *